avviata la sezione animalista dell’associazione AIACE a cura di Ernesta Cambiotti

old%20logo1

Una vacanza in Sicilia diventa motivo di incontri e riflessioni…. Ernesta Cambiotti, commercialista e presidente dell’associazione Animal Mind Italia sez. Umbria, girando per la Sicilia incontra piccoli e grandi randagi, povere creature che qui, forse più che in altre regioni, vivono un disagio che non meritano. Nella maggior parte dei casi vengono lasciati a loro stessi sul territorio (dove vengono reimmessi dopo la sterilizzazione).

“Sull’Etna, nei pressi della Villa Romana del casale e nel piazzale antistante la stazione Dittano di Agira, ho notato dei cuccioli. La gente del posto gli allunga dell’acqua e del pane, ma non è questo l’approccio giusto.

Qui, come nelle regioni fino a quelle dell’Italia centrale, non si sterilizza e le cucciolate diventano ingestibili…. Poi questa abitudine di abbandonare  povere creature indifese….. Le vedi smarrite che continuano a  cercare chi le ha  lasciate da sole, sul ciglio della strada o in un parcheggio…. Molti si stizziscono quando si parla di cani, come se fossero esseri di rango inferiore, ma noi facciamo parte di un mondo che ci comprende tutti in egual misura.

La Sicilia è una regione stupenda, i suoi abitanti sono ospitali e gentili, mi sono sentita a disagio quando la responsabile di una Importante associazione animalista, interpellata per avere contatti in Sicilia, mi ha chiesto: cosa ci andate a fare?

I volontari cercano di fare il possibile, come da noi, del resto…… ENPA  Catania, LAV Ragusa, Dog Project, sono le associazioni che ho contattato e che ringrazio.

Con la mia associazione stiamo cercando una famiglia ai cuccioli e alla mamma  accalappiata su segnalazione di un turista (sembra abbia cercato di difendere i sui cuccioli dal suo cane). Non ci sono cani feroci, dipende sempre da come si propone l’uomo nei loro confronti.

Allora una decisione importante: “In questo contesto, con gli amici di AIACE, abbiamo pensato che il mondo animale merita un settore nell’associazione consumatori, perché oltre all’aspetto della lotta al randagismo, al benessere e alla tutela degli animali, bisogna pensare agli errori e abusi di chi opera intorno a questo mondo. Io ne diventerò la responsabile”.

Contattaci

Non siamo attualmente online, lasciaci un messaggio e ti contatteremo il prima possibile.

Sending

 

Log in with your credentials

Forgot your details?