Aiace informa: “Frutta e Verdura in busta, arrivano nuove regole da domani 13 agosto 2015”

insalate-in-busta

Da domani  13 agosto 2015 ci saranno importanti novità per i prodotti ortofrutticoli di IV gamma,  come insalate in busta, macedonie,minestroni, contorni ossia quei prodotti freschi pronti per il consumo.

Diventeranno infatti vincolanti i nuovi parametri igienico sanitari e le nuove etichette. Dopo quattro anni, entrerà in vigore il decreto attuativo (approvato dal Governo il 20 giugno 2014), grazie al quale sarà più facile per il consumatore verificare il prodotto che intende acquistare.

La Normativa:
Le norme, a tutela del consumatore, sono state introdotte dal decreto attuativo (decreto del 20 giugno 2014) dell’articolo 4 della legge n. 77 del 2011 e saranno applicate da domani, giovedì 13 agosto.

Tra i nuovi obblighi, quello di mantenere i prodotti ortofrutticoli a una temperatura inferiore a 8°C. Questo significa che in alcuni supermercati e negozi non attrezzati con frigoriferi adatti, le insalate pronte potrebbero sparire, almeno nel breve periodo. In questo senso, i parametri minimi richiesti dalla legge agli stabilimenti produttivi prevedono aree di lavorazione con temperature non superiori a 14 gradi, celle frigorifere non superiori a 8 gradi e almeno 2 vasche di lavaggio a ricircolo continuo di acqua. Gli obblighi in etichetta riguardano l’introduzione di nuove indicazioni che rendono più chiara la scelta al momento dell’acquisto e la conservazione del prodotto anche a casa.

Innanzitutto l’ortofrutta di IV gamma dovrà riportare la dicitura “prodotto lavato e pronto al consumo/pronto da cuocere” (“prodotto” potrà essere sostituto con il termine specifico relativo al contenuto della confezione) in modo da rendere immediatamente riconoscibile il vegetale che non ha bisogno di altre attività di preparazione (lavaggio, mondatura) rispetto agli ortaggi e alla frutta che, pur essendo confezionati, richiedono altre manipolazioni prima dell’impiego o del consumo. Altre indicazioni obbligatorie saranno quelle relative alla conservazione e alla durata. L’etichetta dovrà riportare la dicitura “conservare in frigorifero a temperatura inferiore a 8°C”. Inoltre dovrà essere segnalata la durata del prodotto dopo l’apertura della confezione con la dicitura: “consumare entro due giorni dall’apertura della confezione e comunque non oltre la data di scadenza”. Un altro obbligo da parte dei produttori sarà quello di utilizzare imballaggi che possano come minimo essere smaltiti con la raccolta differenziata.

Dal 13 agosto 2015 quindi si applicheranno queste nuove regole ma,  ai produttori è dato modo di smaltire le scorte. A scorte terminate, chi non rispetterà la nuova normativa sarà soggetto alle sanzioni previste per la violazione della disciplina relativa alle temperature e alle informazioni ai consumatori. Nessuna sanzione specifica è prevista dalla legge 77/2011 e dal decreto attuativo. La legislazione sulla IV gamma si applica alle imprese produttrici e ai punti vendita in Italia.

Articolo di: Esmeralda Trogu

Contattaci

Non siamo attualmente online, lasciaci un messaggio e ti contatteremo il prima possibile.

Sending

 

Log in with your credentials

Forgot your details?